Torri Inferiore e Torri Superiore, Frazioni di Ventimiglia (IM)

torri-sc1hPer quanto si ricava dal manoscritto “Ordinanze sommarie del mese di marzo 1820 della Giudicatura di Ventimiglia” (archivio Tripodi, Museo della Canzone, Vallecrosia) la località TORRI (oggi TORRI INFERIORE e TORRI SUPERIORE che appunto sono FRAZIONI DI VENTIMIGLIA) tra fine XVIII e primi del XIX secolo era citata come DELLE TORRI.
torri-ch1hIl toponimo, proprio per la sua struttura linguistica, induce a pensare che qui il luogo fosse stato caratterizzato dalle presenza da tempi remoti non di UNA, ma di più TORRI come induce a pensare appunto il “DELLE” (cioè: “[il borgo] delle Torri”, “[il borgo] noto per la presenza di Torri”) attualmente scomparso.
Dalle carte del manoscritto citato si individuano i nominativi di alcuni residenti del borgo, tutti contadini: “Antonio Maccario detto Bauso” (carta 25 r, del 7-II-1820), “Francesco Ballestra fu Giovanni Antonio” (carta 34, 9-II-1820), “G.B.Ballestra fu Michele” (carta 35, stessa data), “Francesco Ballestra fu Giovanni Battista e Antonio Ballestra di Filippo” (c.46, 16-II-1820), “Antonio Maccario fu Luigi” (c.63, 25-II-1820), “G.B.Guglielmi fu Francesco e G.B.Guglielmi fu Agostino” (c.72, 25-II-1820).
Il cognome “BALLESTRA” tuttora molto testimoniato nella zona è un indicatore storico, cioè può contribuire a fornire qualche interpretazione sulla località di TORRI specie se coniugato con la specificità proprio del toponimo “TORRI”.
I “BALLESTRA (variante “BALESTRA”) nel XIX secolo erano dediti quasi tutti all’agricoltura ma il loro cognome era l’evoluzione di di un originario soprannome di mestiere, quello con cui univocamente si indicavano i componenti dei reparti genovesi di SOLDATI GENOVESI ARMATI CON LA BALESTRA”: precisamente “BALESTRARII”.
torri-b1hE’ mediamente sfuggita la presenza nella località attraverso gli ultimi secoli (tenendo conto del poco materiale disponibile) di alcuni cognomi TORRE e dei loro derivati TORRESANI: entrambi possono rispettivamente essere collegati al toponimo TORRE ed a TURREXANI il termine con cui si indicavano i serventi non addetti alle balestre delle rocche, torri e castelli.
Di origine ancora più remota sono due altri cognomi storici della zona: quelli di GUGLIELMI e di MACCARIO.
MACCARIO, cognome comunque assai diffuso in tutto il Ponente ligure, potrebbe esser stato importato ai tempi della “Provincia Marittima” e della Dominazione bizantina.
GUGLIELMI, parimenti assai diffuso in tutto l’occidente ligure, è invece un nome di tradizione francone, adattamento da un WILLIHELM derivate da un WILLAHELM composto da WILIAN cioè “volontà” e da HELMA (cioè “elmo fatato”), nome molto diffuso in area intemelia dal 1000 per la grande rinomanza che vi avevano i vari “Guglielmi marchesi del Monferrato”.
Pur non facendosi ipotesi si nota comunque che l’ONOMASTICA STORICA di “TORRI” rimanda costantemente a presunte funzioni militari dei portatori dei quattro-cinque cognomi base.
torri-d1hOnomastica militareggiante che peraltro è facilmente correlabile alla TOPONOMASTICA MILITAREGGIANTE DEL SITO, indicata appunto da quell’esito “DELLE TORRI” che nell’antichità era sempre coniato per indicare qualche insediamento fortificato alternativo al più grande “CASTRO” od alla “ROCCA”.
In particolare il rapporto tra i cognomi BALLESTRA ed il toponimo TORRI/ “DELLE TORRI” induce a credere che nell’area di TORRI esistessero dei fortilizi custoditi da miliziani a guardia di un’area strategica, un’area, mai bisogna dimenticarlo, di straordinaria valenza strategica vista la possibilità di collegamento della VALLE DEL BEVERA con quella del ROIA, tramite il fondamentale PASSO DELLO STRAFORCO peraltro usato dai CONTRABBANDIERI DEL SALE.
bevera.b (2)Al proposito è interessante aggiungere che le “TORRI” si trovavano sulla sponda occidentale del TORRENTE BEVERA quasi di rimpetto al PASSO, e separato dalla sponda orientale per il tramite della dorsale fortificata il cui culmine stava sulla CIMA DEL BALADORE, pressochè in vista con altri siti strategici come il MONTE DI COLLABASSA ed ancora il PASSO DI COGORDA.
A questo punto può essere di una certa utilità analizzare la conformazione geomorfologica del complesso di TORRI.

Torri Superiore, scorcio

Torri Superiore, scorcio

Il borgo è polinuclerare.

Torri Superiore, altro scorcio

Torri Superiore, altro scorcio

Quattro villaggi sono sopravvissuti nel complesso demico che conserva il toponimo di TORRI INFERIORE,  la cui postazione principale era nella frazione detta “PIAZZA DELLA TORRE”, quasi ad indicare il principale insediamento. Il villaggio d’altura, appunto oggi detto TORRI SUPERIORE, ha oggettivamento rischiato di scomparire in tempi recenti ed è stato salvato e recuperato dall’intensa attività di restauro e promozione condotta dall’ASSOCIAZIONE CULTURALE DI TORRI SUPERIORE.

da Cultura-Barocca

Annunci

Informazioni su adrianomaini

Da Bordighera (IM), Liguria
Questa voce è stata pubblicata in cultura-barocca, geografia, storia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...