Bordighera (IM), abside della Chiesa di S. Ampelio

La chiesetta, dedicata all'eremita Ampelio, è oggi simbolo della città di Bordighera (IM). L'edificio presenta diverse fasi costruttive successive che vanno dall'XI al XIX secolo. La chiesetta dedicata a Sant'Ampelio sorge su una scogliera dove secondo la leggenda sarebbe vissuto e morto il santo eremita Ampelio, anacoreta del V secolo ora patrono di Bordighera. Nino Lamboglia ha definito la chiesa "un palinsesto di dieci secoli di storia". L'edificio presenta infatti diverse fasi costruttive: un nucleo protoromanico dell'XI secolo, rappresentato dalla cripta a due absidi; una fase tardoromanica (XII-XIII secolo); una fase tardomedievale (XIV-XV secolo); una fase seicentesca; ampliamenti del XIX secolo e successivi restauri.  La cripta biabsidata, dotata di feritoie basse e inclinate, conserva un blocco squadrato di pietra della Turbie (la rocca che domina il Principato di Monaco). Questa pietra, secondo la leggenda, sarebbe stata il povero e scomodissimo "letto del santo", dove Ampelio - secondo la tradizione - si addormentò il 5 ottobre del 428.

La chiesetta, dedicata all’eremita Ampelio, è oggi simbolo della città di Bordighera (IM). L’edificio presenta diverse fasi costruttive successive che vanno dall’XI al XIX secolo. La chiesetta dedicata a Sant’Ampelio sorge su una scogliera dove secondo la leggenda sarebbe vissuto e morto il santo eremita Ampelio, anacoreta del V secolo ora patrono di Bordighera. Nino Lamboglia ha definito la chiesa “un palinsesto di dieci secoli di storia”. L’edificio presenta infatti diverse fasi costruttive: un nucleo protoromanico dell’XI secolo, rappresentato dalla cripta a due absidi; una fase tardoromanica (XII-XIII secolo); una fase tardomedievale (XIV-XV secolo); una fase seicentesca; ampliamenti del XIX secolo e successivi restauri. La cripta biabsidata, dotata di feritoie basse e inclinate, conserva un blocco squadrato di pietra della Turbie (la rocca che domina il Principato di Monaco). Questa pietra, secondo la leggenda, sarebbe stata il povero e scomodissimo “letto del santo”, dove Ampelio – secondo la tradizione – si addormentò il 5 ottobre del 428.

Annunci

Informazioni su adrianomaini

Da Bordighera (IM), Liguria
Questa voce è stata pubblicata in geografia, storia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...